mercoledì 4 dicembre 2013

Il freddo e la cameretta del bebè

IL CALORE IN ECCESSO, IN PARTICOLARE DURANTE IL SONNO, AUMENTA IL RISCHIO DI UN RAFFREDORE
Sembrava che quest'anno non veniva, ma come ogni anno il freddo è arrivato.
Il nostro bambino, in generale, è stato a suo agio con il bel tempo. Noi non abbiamo dovuto preoccuparci troppo per il freddo, o per i capi invernali, e nel momento di metterlo a dormire, la temperatura non è stato alcun problema, nel godere di serate calde senza temperature estreme esterne.

Oggi vi diamo alcuni consigli sulla corretta temperatura della stanza in questi mesi freddi.

Per quanto riguarda l'uso del riscaldamento, adotta le seguenti precauzioni:
Mai mettere la culla vicino al radiatore. Il calore in eccesso, in particolare durante il sonno, aumenta il rischio di un possibile raffreddamento, disidratazione e morte improvvisa.
Arieggia la stanza ogni giorno. Mentre lo fai, assicurati che il bambino non ottiene il flusso d'aria diretto, non lo mettere vicino ad una finestra aperta, perché può raffreddarsi.
Mantieni una certa umidità nella casa. Così eviterai che si secchino le vie respiratorie (puoi mettere contenitori di acqua vicino a un termosifone).
Se vai a fargli il bagnetto, riscalda in prima la stanza. Assicurati che l'acqua della vaschetta sia a 36 ºC, non allungare il bagno più di tre minuti, e quando esci il bambino dall'acqua, coprilo con un accapatoio (con cappuccio). Asciugalo e vestilo prima di lasciare la stanza, così non noterà il cambiamento di temperatura.

Nessun commento:

Posta un commento