mercoledì 20 novembre 2013

Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

TUTTI I BAMBINI HANNO GLI STESSI DIRITTI
Bambini di Tilcara uscendo dalla scuola
Foto de Zaqi
Oggi, 20 novembre è la giornata internazionale del bambino. Tutti i bambini di età inferiore a 18 anni hanno dei diritti, senza distinzione di razza, sesso, religione o nazionalità.

I milioni di bambini colpiti dal tifone Haiyan nelle Filippine, dal conflitto in Siria, dalle guerre in Africa e dalla povertà in altre parti del mondo, ci ricordano ogni giorno la vulnerabilità della infanzia alle calamità naturali e le atrocità causate dagli adulti.

La Convenzione sui diritti del bambino (CRC) ha fornito una nuova visione dei bambini come soggetti di diritti che prima non esisteva. I diritti dei bambini si basano su quattro principi fondamentali:

Non discriminazione: tutti i bambini hanno gli stessi diritti  senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione, opinione del bambino/adolescente o dei genitori.
Superiore interesse: in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica, l'interesse del bambino/adolescente deve avere la priorità.

Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino: gli Stati devono impegnare il massimo delle risorse disponibili per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini.

Ascolto delle opinioni del minore: prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenerne in adeguata considerazione le opinioni.

Anche se ci sono ancora molte sfide da affrontare per quanto riguarda la realizzazione dei diritti, nei quasi 25 anni dopo la creazione della CRC (1989) si sono ottenuti risultati significativi in vari campi.

La Convenzione contiene i diritti di tutti i bambini in 54 articoli.

Nessun commento:

Posta un commento